Permanganato di potassio

 

Attualmente il permanganato di potassio è considerato, in Francia, un prodotto industriale semplice, e pertanto non si autorizza né la sua vendita né il suo uso. Nel Regolamento europeo, invece, compare nell’elenco delle sostanze permesse.

In passato si è dimostrato molto utile in caso di attacchi di oidio in viticoltura, di ticchiolatura in frutticoltura e per la disinfezione delle serre in orticoltura. In Svizzera l’uso è possibile dal 2006. La concentrazione da utilizzare è di 1-2% in 600-1000 l d’acqua.

Durante la stagione vegetativa è fitotossico a concentrazioni superiori ai 300 g/hl.

Il suo impiego contro l’oidio deve prevedere un successivo trattamento di zolfo in polvere di circa 12-15 kg/ha con eventuale aggiunta di 15 kg di argilla (va bene anche lo zolfo bagnabile).

Nella pasta liquida per tronchi, può essere aggiunto nella misura dell’1-2% ed è molto utile per la cura del cancro degli alberi da frutta.