Uve da tavola bianche più conosciute


Cultivar Regina


vite di uva regina
cultivar regina

Regina. Coltivata principalmente in Puglia e Sicilia, è un’uva molto antica, frutto di incroci di diverse tipologie. Oggi quella che troviamo in commercio è l’Incrocio Mathiasz 140, chiamata anche Regina dei Vigneti, che prende il nome dal creatore dell’unione fra Uva Regina Elisabetta e Perla di Csaba. Caratterizzata da una buona resistenza dell’acino, che permette di trasportala anche per lunghi viaggi senza danni eccessivi, appartiene alla famiglia delle uve bianche. Ha un colore dorato, acini grandi a buccia spessa, una polpa dolce e un aroma di moscato. È fra le uva da tavola maggiormente prodotte e conosciute, e la troviamo in commercio dai primi di settembre, visto che è vendemmiata a fine agosto. In Italia e nel resto mondo è chiamata anche in altri modi, ma la varietà rimane sempre la stessa. Regina di Firenze, Pergolana, Inolia Imperiale, Dattier de Beyrouth, Rasaki Aleppo e Waltam Cross, sono solo alcuni dei nomi che nei banchi di frutta non solo della Penisola possiamo trovare.


Cultivar Italia


grappolo di uva bianca Italia
Uva italia

Vitigno ottenuto dal prof. Pirovano nel 1911 incrociando Bicane x Moscato d'Amburgo è tra i principali vitigni da tavola a livello mondiale. In Francia è chiamato "Ideal"; è tra i vitigni da tavola più richiesti dal mercato per la bellezza dei suoi grappoli, per gli acini gustosi e croccanti e per la ottima resistenza ai trasporti e alla conservabilità; acino grosso o molto grosso, ellissoidale, con buccia di medio spessore, consistente e pruinosa, di un colore giallo dorato o ambrato, polpa croccante e succosa, dolce con gradevole aroma di moscato. Varietà eccellente, può essere considerata fra le più belle uve da tavola. Italia e' un vitigno vigoroso e fertile, predilige sistemi di allevamento espansi e potatura lunga. Resiste molto bene ai trasporti ed alla conservazione in frigorifero. Germogliamento: II° decade di Aprile. Fioritura: I° decade di Giugno. Maturazione: II° - III° decade di Settembre.


Cultivar Pizzutello Bianco


Vite di uva pizzutella
Pizzutello Bianca

conosciuto con numerosi sinonimi quali Pizzutello di Tivoli, Uva Cornetta, Damasco, ecc.; l'origine si ritiene sia araba, forse siriana, introdotto in Europa con le invasioni arabe;. Ottime le caratteristiche qualitative e molto buona la resistenza sulla pianta; buona anche la conservazione e la resistenza ai trasporti; Pizzutello bianco e' un vitigno che predilige forme di allevamento espanse. L'uva e' di bell'aspetto e resiste bene in pianta, mentre tende a sgranarsi ai trasporti se passa il punto di maturazione. presenta un grappolo medio (peso medio 325 g) di forma cilindrico piramidale, semispargolo L’acino medio-grande, caratteristicamente allungato e appuntito, piriforme, ricurvo a mezza luna, la buccia è leggermente pruinosa, abbastanza sottile ma resistente, di colore verde-gialla o giallo-dorato carico. La polpa è carnosa o croccante, a sapore semplice, dolce e molto gradevole al palato, con uno o due piccoli vinaccioli. Sinonimi: Dito di donna Germogliamento: II° decade di Aprile Fioritura: I° decade di Giugno Maturazione: II° decade di Settembre.


Cultivar Regina dei vigneti


uva da tavola bianca regina dei vigneti
Regina dei vigneti

conosciuto anche come Incrocio Mathiasz 140 ottenuto nel 1916 dall'ungherese G. Mathiasz incrociando Regina Elisabetta x Perla di Csaba; buona è la precocità e le caratteristiche qualitative del prodotto tanto che è tra i principali vitigni coltivati in Italia; resiste discretamente sulla pianta ed ai trasporti; acino grosso o molto grosso, ellissoidale, con buccia di medio spessore, consistente e pruinosa, di un colore giallo dorato, polpa carnosa o croccante, dolce con sapore moscato assai gradevole. Ottimo vitigno precoce, coltivato soprattutto in Puglia e Sicilia. Regina dei Vigneti non e' molto vigorosa ma è dotata di buona produttività, predilige forme di allevamento a cordone rinnovabile con potatura media o lunga. L'uva resiste discretamente sulla pianta e presenta buona resistenza ai trasporti. Il grappolo è grande, cilindro conico, alato, semicompatto, acinellatura 7 - 8%. L'acino e' di colore giallo dorato, grosso, di forma subovale. La buccia e' media, resistente, pruinosa, la polpa carnosa o semicroccante, dolce con sapore moscato. Germogliamento: I° decade di Aprile. Fioritura: III° decade di Maggio. Maturazione: II° - III° decade di Agosto.


Cultivar Vittoria


grappolo di uva da tavola vittoria
Vittoria

Vitigno bianco, selezionato in Romania presso l’Istituto di Ricerche Orticole di Dragasani. La sua derivazione genetica è Cardinal e Afuz Ali (Regina)

Vitigno molto valido per la sua precocità e per la sua produttività. Il grappolo si presenta grosso, piramidale, abbastanza spargolo. L’acino di colore giallo è piuttosto grosso, di forma ellittica; la buccia è poco pruinosa, mediamente spessa, di un bel colore verde-giallo; la polpa è croccante e allo stesso tempo succosa e di sapore neutro-dolce; resiste bene ai trasporti.

Vitigno di elevata vigoria, di elevata fertilità e conseguentemente di elevata produttività. Si adatta bene alle diverse forme di allevamento, ma è preferibile coltivarla in maniera contenuta.

Produzione e maturazione

La produzione è abbondante: si calcolano circa 20 Kg di frutto per ceppo. Precoce la maturazione , avviene fra la fine di Luglio e l’inizio di Agosto.


Cultivar  Fragola bianca


vite di uva fragola con grappoli
uva fragola bianca

vitigno di buona vigoria e di discreta produzione. E’ vietata la vinificazione sia per leggi vigenti, sia perché si può ottenere un vino con alta percentuale di alcol metilico; adatta ad essere piantata vicino alle abitazioni per formare pergolati, non occorrono particolari trattamenti; Il grappolo è mediamente grosso, un po’ spargolo, alato. Presenta acino medio - piccolo, ovale, con buccia grossa, coriacea e leggermente pruinosa, di un colore verde - giallo, polpa soda e succosa, di colore rosso chiaro con il tipico sapore dolce di fragola. Utilizzato prevalentemente per il consumo fresco. Germogliamento: I° - II° decade di Aprile. Fioritura: II° decade di Giugno. Maturazione: II° metà di Settembre.


Cultivar Matilde


grappolo di uva bianca Matilde
Matilde

Grappolo grande, di forma cilindrica o conica allungata, spargolo, con un peso di circa 700 - 800 grammi. 

Acino grosso o molto grosso, di forma cilindrica, del peso medio di 7 grammi; buccia sottile, consistente, di colore giallo; polpa soda, abbastanza croccante e succosa, leggermente aromatica.

Vitigno di buona vigoria con produttività costante ed abbondante; 

Epoca di maturazione: precoce, tra la metà luglio e la seconda metà di agosto.


Cultivar Baresana


Vite di uva baresana con grappoli
Baresana

Vecchia varietà di uva bianca tipica della Puglia ed in particolare della Provincia di Bari da cui il nome di “Baresana”. Tra i sinonimi che oggi sono maggiormente in uso vanno citati quelli di Lattuario Bianco o più diffuso Turchesca.

Grappolo di grandezza medio-grande, conico, di forma piramidale compatto o semi-compatto; acino tondo, regolare, buccia poco pruinosa, di colore giallo-dorato, polpa carnosa e croccante di sapore dolc

Vitigno di buona vigoria e conseguentemente di buona produzione. Si adatta bene alle diverse  forme di allevamento, ma è preferibile coltivarla a tendone o pergolato

E’ un vitigno di vigoria ottima si adatta alle forme di allevamento espanse ma predilige quelle più contenute. Qualitativamente è un ottimo vitigno, specie per gli ambienti  soleggiati meridionali, da qualche anno è stato però sostituito dalla Regina.


Cultivar Sultanina bianca


vite di uva sultanina con grappoli maturi
Sultanina Bianca

Cultivar d'origine antichissima, deriverebbe dall'Anatolia da dove si sarebbe diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo orientale. Annovera parecchi sinonimi quale Kechmish in Persia, Coufurogo in Grecia, Sultana in Australia e Thompson Seedless in USA che è una selezione diffusa in California. Caratteristiche fenologiche Epoca di germogliamento: precoce (fine marzo inizio di aprile) Epoca di maturazione: II epoca (Trapani 15-25 agosto; Conegliano 5-25 settembre) Caratteristiche colturali ed attitudini produttive Vigoria: Vitigno molto vigoroso. Fertilità e produzione: la fertilità è di circa 1,0 e bassissima nelle gemme basali. La produttività è molto soddisfacente quando viene coltivata negli ambienti ideali. Grappolo: medio-grande, cilindrico-conico, abbastanza compatto osemi-spargolo, alato, peso medio gr. 350-450. Acino: Medio-piccolo, di forma ovoidale o ellissoidale, polpa croccante, di sapore semplice, zuccherina, assai gradevole, buccia poco pruinosa, sottile ma resistente, di colore giallo-dorato o giallo-chiaro. Apirena. Allevamento e potatura: Necessita di forme d'allevamento espanse e potatura lunga e ricca. Giudizio complessivo Ottima sia per il consumo fresco sia per la preparazione di succhi e distillati. È l'uva per eccellenza destinata all' appassimento.