Barbabietola da orto  (Beta vulgaris conditiva) Fam: Chenopodiacee

Barbabietola a radice Tonda di Chioggia
Barbabietola a radice Tonda di Chioggia

 

La barbabietola da radice dal caratteristico color rosso non presenta particolari esigenze dal punto di vista climatico, tranne nel caso di temperature molto rigide. Predilige terreni molto sciolti con una buona dotazione di sostanza organica, e richiede irrigazioni in caso di clima siccitoso, specialmente nel momento dell'emergenza delle piantine ma eliminando del tutto gli adacquamenti poco prima della raccolta per evitare lo spaccamento dei frutti La semina si effettua da marzo a maggio, preferibilmente in file mantenendo una distanza di 20-25 cm sulla fil e 35-40 tra la fila e una profondità di 2-3 cm. Le cure colturali, prevedono il diradamento delle piantine se non viene effettuata la semina di precisione, quando queste hanno emesso la 4-5 foglia vera, scerbature e zappettature per arieggiare il terreno e tenerlo libero dalle infestanti.

E' favorevolmente consociabile con sedano, cipolla lattuga e tutti i cavoli.

La raccolta avviene dopo 80- 120 giorni dalla semina, con terreno asciutto ed estirpando le radici allorché hanno raggiunto la dimensione voluta.

Le varietà consigliate sono, a radice tonda ,la tonda di Chioggia, con polpa rosa striata di chiaro. La Detroit e la paonazza di d' Egitto., a radice allungata