Basilico (Ocimun Basilicum)  Fam. Labiate

Varietà a foglia di lattuga
Varietà a foglia di lattuga

 

 

Il basilico è senza ombra di dubbio l' aromatica più coltivata nel mondo, molte sono le varietà, ma quelle più conosciute e comuni sono: il genovese, il Napoletano, Il basilco a foglia di lattuga bolloso, Il Greco e il Red Rubin con le sue bellissime foglie rosso porpora.

E' una pianta tipica dei climi caldi ed è molto sensibile al vento e ai repentini abbassamenti di temperature. Predilige una posizione soleggiata ma con una leggera ombreggiatura le piantine diventano più tenere e il sapore più intenso.

Il  terreno ideale è di medio impasto, ben drenato e ricco di sostanza organica.

Si semina da aprile a tutto maggio, in righe, su postarelle rialzate, coprendo il seme con 2-3 millimetri di terriccio, le piantine nate dovranno poi essere diradate mantenendo una distanza di 20 cm sulla fila e 30 cm tra le file. 

Il basilico non abbisogna di concimazioni, ma durante il ciclo colturale, si rendono necessarie molte sarchiature, per arieggiare il terreno e limitare lo sviluppo delle infestanti.

Altra pratica agronomica molto importante è la cimatura delle infiorescenze, che permette di prolungare la fase vegetativa della pianta.