Cipolla (Allium cepa)  Fam. Liliacee

 

La cipolla (Allium cepa) è una pianta coltivata bulbosa della famiglia delle Liliacee.  È una pianta erbacea a ciclo biennale che diventa annuale in coltivazione, con radici superficiali e con delle foglie che nella parte basale si ingrossano dando la parte commestibile. Le cipolle vengono coltivate per i loro fusti verdi e per i loro bulbi. Hanno bisogno di un terreno ricco e umido ma mai troppo inzuppato di acqua. Diversi tipi di cipolla richiedono diverse condizioni climatiche e diverse ore di sole ogni giorno. La coltivazione da seme avviene piantando i semi direttamente nel terreno a 1 cm di profondità, lasciando circa 10 cm di spazio da pianta a pianta. Una volta avvenuta la semina bisogna attendere dai 90 ai 120 giorni prima del raccolto. Nei climi miti la cipolla può essere coltivata anche in inverno, altrimenti la cipolla è una pianta tipicamente primaverile. Il Trapianto viene effettuato a mano per piccole superfici. Vengono impiegate piantine allevate in contenitore, ricordando che occorrono 40 – 80 giorni (a seconda delle condizioni ambientali) per ottenere piantine di 3-5 foglie pronte per il trapianto. Tali piantine vengono interrate per 4–5 cm, con eventuale spuntatura delle radici; la spuntatura delle foglie provoca invece effetti negativi sulla produzione. 

Se si opta per la messa a dimora dei bulbi , si ottiene un accorciamento del ciclo colturale di circa 20 giorni e una forma più perfetta dei bulbi. 

I bulbi possono essere impiegati per l’impianto di cipolle da consumarsi fresche e da serbo. Vengono interrati a inizio autunno in file distanti 35 –40 cm e a circa 15 cm sulle file. Dopo 60 – 120 giorni si effettua la raccolta. l

 

Cipolline da trapianto
Cipolline da trapianto
Bulbilli Ramata di Parma
Bulbilli Ramata di Parma