Cicoria (Cichorium endivia) Fam Composite

Endivia varietà  Scarola
Endivia varietà Scarola

 

Cicoria (Cichorium endivia) Fam Composite

 

Le indivie presentano una discreta resistenza al freddo e alle gelate (-4°C) anche se non è raro constatare la lessatura delle foglie in seguito di brinate intorno ai -7°C. L'indivia riccia è meno resistente al freddo della scarola e per questo il suo ciclo produttivo è in genere anticipato.

L' indivia predilige un terreno di medio impasto, fresco, irriguo, con una buona dotazione di sostanza organica ben matura. La semina si effettua in pieno campo da luglio ad agosto per la raccolta autunnale e da agosto a tutto settembre per la raccolta invernale e primaverile. E' consigliabile la semina su piccole prode rialzate (semenzaio) per assicurare uno rapido e efficace sgrondo delle acque. Il trapianto verrà effettuato quando le piantine avranno emesso 3-4 foglie mantenendo una distanza di 50 cm tra le file e 25-30 sulle file. In estate sono necessarie irrigazioni in abbondanza per mantenere il terreno umido, ma senza bagnare il cuore del cesto per non favorire l'insorgere di marcescenze. L'invidia è consociabile con cicoria e porri, svantaggiosa invece quella con cavoli, finocchi e fagioli rampicanti. Per le cure colturali si consiglia la pacciamatura per mantenere la terra al giusto grado di umidità, la zappettatura intorno alle piante per contrastare le infestanti, e rompere la crosta formatasi con le annaffiature se la copertura del suolo non è prevista.

Altra pratica è l'imbianchimento cioè la legatura dei cesti con un elastico 15 giorni prima della raccolta, specialmente nelle indivie ricce che non hanno cultivar autoimbiancanti. La raccolta a scalare, varia a seconda del periodo di semina e quando le piante hanno raggiunto un peso di 35 gr.