Cultivar Giaraffa (Sicilia)

 

Coltivata in molte zone della Sicilia, ha trovato una certa diffusione anche in Calabria e Puglia. Gli alberi, di media vigoria, presentano rami fruttiferi robusti e penduli; le foglie lanceolate (strette e lunghe) sono di color verde grigiastro. I frutti, piuttosto grossi (6-8 g), ovoidali e un po' slargati verso la base, maturano precocemente e si possono prestare anche per l'estrazione dell'olio; comunque, la loro attitudine principale è la produzione di olive da tavola, sia verdi che nere.
E’ piuttosto sensibile al cicloconio (o occhio di pavone), alla rogna e alla siccità. Risulta invece molto resistente al mal del piombo.
Caratterizzata da una parziale autofertilità, si avvantaggia dell'impollinazione da parte di Maurino, Nocellara del Belice e Ascolana Tenera. A sua volta è ottimo impollinatore della Nocellara del Belice e dell' Ascolana Tenera.
Entra precocemente in produzione e la sua produttività, di elevata entità, presenta però una certa alternanza.