Nocellara Etnea (Sicilia)

Pianta vigorosa, con chioma folta a portamento pendulo. Foglie ellittico-lanceolate, simmetriche, di dimensioni medie; pagina superiore tomentosa, di colore verde-grigio superficie spiriforme.

Frutto: Il frutto è grosso (4-8g), simmetrico, di forma ellissoidale-allungata con apice subconico e base leggermente arrotondata. La superficie è cosparsa di lenticelle molo grandi, visibili anche nelle drupe mature. La maturazione è tardiva ed i frutti si utilizzano per la produzione di olive verdi da tavola; la resa in polpa oscilla tra l'85 ed il 90%.

Caratteri agronomici: Cultivar autoincompatibile che presenta fenomeni di intersterilità con l'Ogliarola Messinese e la Tonda Iblea. La fruttificazione è elevata ma alternante. Impollinatori: Biancolilla, Maurino. Resistenza: spiccata alla rogna e buona al Dacus.

Considerazioni: Adattabile ai diversi ambienti, la Nocellara Etnea è considerata tra le migliori cultivar italiane per le peculiari caratteristiche industriali ed organolettiche delle drupe.