Cultivar Ravace ( Campania )

 

Varietà prevalentemente diffusa in Campania dove se ne trova documentata la presenza fin dagli inizi del '500.

L'albero ha vigoria media e portamento assurgente.

Frutto di dimensioni medio-grosse (4-6 gr.), di forma sferoidale e leggermente asimmetrico. Il colore è da verde a violaceo nero, con epicarpo pruinoso che presenta molte lenticelle di grandezza medio piccola.

Autosterile, si avvantaggia dell'impollinazione incrociata con Pendolino e Maurino.

La produttività è sempre abbondante e costante.

Nonostante abbia una resa in olio medio-bassa (15-16%), questa varietà è apprezzata per la qualità dell'olio che risulta fruttato intenso con un'armonica presenza della carica amara e piccante.

Cultivar abbastanza rustica, resiste bene alle principali avversità, in particolare al cicloconio rogna e siccità.

Si è dimostrata invece abbastanza sensibile alla mosca ed alle temperature troppo rigide, tipiche degli ambienti più settentrionali della zona di origine.