Finocchio selvatico (Foeniculum vulgare) Fam: Ombrellifere

Finocchio selvatico (Foeniculum vulgare) Fam: Ombrellifere
Pianta Foenicolum vulgare

 

Il finocchio selvatico è una pianta spontanea, perenne, dal fusto ramificato, alta fino a 2m. Possiede foglie che ricordano il fieno (da cui il nome foeniculum), di colore verde e produce in estate ombrelle di piccoli fiori gialli. Seguono i frutti (acheni), prima verdi e poi grigiastri. Del finocchio selvatico si utilizzano i germogli, le foglie, i fiori e i frutti (impropriamente chiamati "semi")  .Il finocchio selvatico si adatta a qualsiasi terreno di medio impasto con presenza di sostanza organica. La semina si effettua in aprile ponendo 3-4 semi in buchette distanti 30 cm sulla fila e 40 tra le file. Le annaffiature dovranno essere regolari, anche se la pianta sopporta brevi periodi di siccità. La raccolta del fiore del finocchio selvatico avviene appena il fiore è "aperto", normalmente a partire dalla metà d'agosto fino a settembre inoltrato. Il fiore si può usare fresco o si può essiccare, all'aperto, alla luce, ma lontano dai raggi diretti del sole, che farebbero evaporare gli olii essenziali. I diacheni si possono raccogliere all'inizio dell'autunno, quando è avvenuta la trasformazione del fiore in frutto. Le "barbe" o foglie e i teneri germogli si possono cogliere dalla primavera all'autunno inoltrato.