Champignon (Agaricus bisporus)


Il nome della specie, bisporus, rimanda ad una importante caratteristica osservabile solo microscopicamente: ogni basidio porta con sé solo due spore anziché quattro.

Si può rinvenire in gruppi anche numerosi nei campi concimati, nelle vicinanze di letamai, nei giardini, nei prati ai margini dei boschi

Il cappello può crescere fino a 12 cm, inizialmente ovale, poi emisferico e infine convesso. Molto carnoso, di color bianco, spesso presenta una leggera squamettatura brunastra ed ha il margine con residui fioccosi.

L’imenio è composto da lamelle libere al gambo e piuttosto fitte. Inizialmente rosate, con la crescita esse si presentano color cioccolato per via della maturazione delle spore, fino ad assumere una colorazione più intensa, da cioccolato fondente!  

Il gambo risulta sodo, pieno, corto, tozzo e cilindrico, spesso ingrossato alla base. Di colore bianco, presenta un anello nella parte alta, fioccoso, bianco, membranaceo, facilmente asportabile.

Anche la carne è bianca, leggermente virante al rosa se esposta all'aria. L’odore è molto gradevole, come di muschio ed erba; il sapore è piacevole, dolce, più forte negli esemplari maturi. Il fungo viene venduto nella taglia medio-piccola per assecondare il gusto della maggioranza dei consumatori.

Gli altri funghi coltivabili