Le piante da frutto

Sono tante le motivazioni che spingono le persone a ritornare a occuparsi di coltivazioni;

chi cerca un più stretto rapporto con la natura, chi vuole rilassarsi grazie al piacere di rivivere all' aria aperta, chi desidera vedere ripagato il proprio impegno con prodotti sani e genuini. Qualunque sia il motivo, in Italia continua a crescere il numero di persone che coltivano in maniera amatoriale un orto o un piccolo frutteto. Alla base di questo fenomeno c'è la consapevolezza finalmente ritrovata di sapere "cosa si mangia" e la preoccupazione di alimentare se stessi e i propri figli in modo sano e naturale.

Colui che vuole crearsi un piccolo frutteto, oltre che scegliere piante erbacee o arboree da piantare e coltivarle, deve anche tenere conto dello spazio a disposizione e del clima del luogo, dunque, considerando tutte queste variabili potrà, in base alle proprie preferenze, dare vita al suo angolo della frutta.

Oltre che essere un piacere, coltivare la frutta apporta anche un bel vantaggio economico, nonché la sicurezza di consumare prodotti sani di cui si conosce la provenienza e le tecniche di coltivazione, la maturazione completa di un solo albero da frutta può soddisfare il fabbisogno in un'intera famiglia, anzi con molta probabilità si potranno impiegare parte dei frutti in preparazioni culinarie a lungo o breve termine.

Gli alberi da frutta hanno inoltre un alto valore ornamentale, possono infatti servire anche ad abbellire il giardino, soprattutto durante il periodo primaverile in cui si ha un'esplosione di fiori colorati e profumati.

L'impegno da affrontare sarà elevato, di fatto ogni pianta avrà necessità differenti, ed ancora più diversa sarà la situazione a seconda dell'età delle piante, se già adulte o molto giovani, ad ogni modo basterà informarsi adeguatamente ed avere cura del proprio frutteto, di sicuro si verrà ripagati da raccolte ricche e genuine.