Cetriolo (Cucumis Sativus) Fam. Cucurbitacee

Cetriolo (Cucumis Sativus) Fam. Cucurbitacee
Cetriolo allevato su sostegni

 

Il cetriolo è una pianta prettamente estiva, facile da coltivare sia in pieno campo che in ambiente protetto, ha un frutto allungato cilindrico di colore verde più o meno intenso. La polpa è bianca croccante, i semi piccoli schiacciati di color crema disposti a corna per tutta la lunghezza del frutto.

Le dimensioni possono variare dai 10 ai 40 centimetri a seconda della varietà coltivata.

La semina si effettua in pieno campo dai primi di aprile a tutto maggio ponendo 3-4 semi per buchetta diradando successivamente e lasciando una sola piantina per postarella, quella in semenzaio può iniziare già dai primi giorni di marzo ponendo un solo seme in vasetti riempiti con terriccio, le piantine nate saranno trapiantate 35-40 giorni dopo, quando saranno ben delineate 2-3 foglie vere.

La densità di impianto sarà di 100 cm tra le file e 60 cm sulla fila se allevate a terra, 60-40 se allevate su reti o sostegni.

Essendo un ortaggio molto freddoloso è buona norma stendere qualche giorno prima del trapianto un foglio di politiene dallo spessore di 0,5 millimetri, questo servirà a riscaldare il terreno, mantenere un microclima tra la terra e la pianta stessa, e controllare le malerbe. In caso di basse temperature

copriamo le piantine trapiantate o appena nate con un velo di tessuto non tessuto.

Nel caso optassimo per una coltivazione senza pacciamatura controlliamo le infestanti con leggere e superficiali zapettature per non danneggiare le radici.

Pratica usuale è la cimatura sopra la 4a foglia che stimola la formazione di rami secondari carichi di fiori femminili.

Il cetriolo è una pianta avida di microelementi specialmente calcio e magnesio ed ha basse esigenze di azoto, medie invece le esigenze di fosforo che favorisce la fioritura e l' allegagione.

Le irrigazioni dovranno essere frequenti per mantenere il terreno umido ma non fradicio, e l'acqua a temperatura ambiente, evitare di bagnare il fusticino della pianta.

 

 


Cetriolo lungo cinese


Specie con pianta invasiva, fusto strisciante, i tralci possono raggiungere i tre metri,  monoica, fiori ascellari unisessuali, fiori maschili e femminili separati ma sulla stessa pianta. Le radici secondarie sono molto ramificate e superficiali pertanto necessita di una buona irrigazione. Coltivata  in asciutto presenta frutti più piccoli e tende ad ammalarsi. Pianta soggetta ad oidio facilmente contrastabile con trattamenti a base di zolfo nativo autorizzato nell'agricoltura biologica. La maturazione dei frutti avviene in modo concentrato, è consigliata una semina ripetuta in tempi diversi, una precoce, una media ed una tardiva, in questo modo si ottiene una produzione continua nel tempo.

 


Cetriolo white wonder

Pianta rustica e di rapido sviluppo. Frutti cilindrici, sodi, bianchi di ottima consistenza e sapore. E’ indubbiamente uno fra i migliori cetrioli bianchi per insalata. E’ varietà che non dovrebbe mai mancare in ogni orto di famiglia.


Marketmore

Bellissima varietà a frutti verde scuro lunghi oltre 20 cm. La pianta produce incessantemente e molto generosamente portando i primi frutti a maturazione in 65 giorni circa.


Cetriolo Saladin

Ottima selezione dai frutti lisci leggermente rigati, assolutamente non amari (bitter free), lunghi fino a cm. 35, di colore verde brillante e dalle elevate caratteristiche organolettiche. Di maturazione precoce, è varietà idonea alla coltura in serra e/o sotto tunnel e quindi per primizia anche perché tollera bene le basse temperature.


Cetriolino verde di Parigi


 .Varietà rustica, coltivabile sul balcone-terrazzo, molto produttiva con piccoli frutti cilindrici di colore verde chiaro, che si raccolgono quando raggiungono la lunghezza da 6 a 10 cm. Ideale per sottaceti.

Il cetriolo (Cucumus sativus L.) predilige un clima temperato caldo, teme il freddo e le brinate. Esposizione: soleggiata.

Semina: in febbraio-marzo in contenitore in ambiente riscaldato con trapianto in aprile o in pieno campo quando non c’è più rischio di gelate (da aprile a giugno).

Impianto: a postarelle distanti tra le file 100-120 cm, sulla fila 50-80 cm.


Dose di seme: per la semina diretta 30-50 g/100 mq (4 semi per postarella).